Avvio selezione ricette tipiche

E’ cominciata l’attività di selezione delle ricette della tradizione selinuntina, condotta dal gruppo di lavoro di Sarduzza FEST, all’opera al fine di procedere alla progettazione esecutiva delle attività di open restaurant ed al fine di fornire le direttive per la raccolta delle ricette. Il gruppo, al termine dei lavori, rende noto che saranno programmati ben 4 eventi di Open restaurant (secondo una calendarizzazione che sarà resa nota il 30 Settembre, nella trasmissione di presentazine dell’iniziativa programmata in prima serata, nell’ambito dell palinsesto del partner Tele SUD) e che le relative attività saranno organizzate in presenza, entro i limiti delle capienza (coerenti con la normativa COVID in vigore) di ciascun ristorante. Tutti gli Open restaurant, cominceranno alle ore 19:30, con una presentazione di alcune aziende dell’agroalimentare del territorio (Es. Pane, Olio ed Olive, Vino, ecc.) a cura della Condotta Slow Food di Castelvetrano che, eventualmente, potrà anche comprendere piccole degustazioni. Al termine delle presentazioni, lo Chef che ospita le attività di Open restaurant, procederà ad illustrare la degustazione a base di sarde che ha programmato per tutti i soggetti prenotati.

Sia le attività di presentazione che, successivamente, le attività di degustazione in sala, sarnno riprese i diretta facebook. Una selelzione delle immagini, potrà essere proposta per l’emissione presso l’emittente Tele SUD, partne di progetto (Es. nell’ambito dei TG Locali e/o sulle pagine web della stessa).

Hanno preso parte alla riunione operativa, oltre alla resposnsabile di progetto, Lina Stabile: Chef. Peppe Giuffrè (Casa Giuffrè Srl), Giuseppe Calcara (Chef Ristorante Pizzeria Magie), Prof. Giuseppe Caruso (per L’Istituto Alberghiero “V. Titone” di Castelvetrano), Mimmo Di Bella e Giovanni Incerto (Slow Food, Condotta di Castelvetrano), Giampiero Cappellino (Therreo Srl).

Nell’ambito della riunione, Carlo Barraco della Cooperativa Marinella PESCA, porta a conoscenza del gruppo di lavoro i nominativi delle Signore che saranno chiamate ad esprimere le ricette che saranno oggetto dei cooking show, che sono: Francesca Licata, Maria Etiopia, Rosanna Ferlito e Dorothea Fiorenza.

Presto ulteriori aggiornamenti.


AVVIATE ATTIVITA' DI SELEZIONE DELLE RICETTE TIPICHE

Avviata II Edizione del SarduzzaFest

Avviso a tutte le Sarduzze,

Con tutti i limiti e le cautele legate alla necessità di rispettare la normativa COVID, dal 11 Settembre al 10 Novembre, il Dipartimento Regionale della Pesca Mediterranea nell’ambito della Misura 5.68 del PO FEAMP 2014-2020, anche per il 2020, ha il piacere di presentare la II Edizione della Manifestazione “Sarduzza FEST”, dedicata alla valorizazione della “Sarduzza di Selinunte” e, più in generale, alla valorizzazione del pesce povero pescato dalla nostra Marineria. La manifestazione, realizzata da un Partnariato di progetto che fa capo alla Capofila Casa Giuffrè Srl, continua ad essere strettamente legata al territorio ed alle sue eccellenze rappresentate dell’Agroalimentare di qualità. Nella II Edizione, il Partenariato di progetto, oltre ai soggetti istituzionali già presenti nella precedente versione (Comune di Castelvetrano e Istituto Alberghiero “V. Titone”), si arricchisce della partecipazione di Slow Food – condotta di Castelvetrano – e di tutte le testate giornalistiche online attive a Castelvetrano (Castelvetranonews.it, Castelvetranoselinunte.it e Primapaginecastelvetrano.it).

Lina Stabile, responsabile di progetto, coglie l’occasione per ringraziare, oltre alla Capofila (nella persona dello Chef Peppe Giuffrè), anche tutti gli altri partner di progetto, tra i quali: Cooperativa Marinella Pesca di Selinunte, Ristorante Athena, Ristorante e Pizzeria Magie, Ristorante Athena, l’emittente Tele SUD e la società di coordinamento Therreo Srl.


VIDEOSINTESI DEL PROGETTO

SarduzzaFest #Edizione 2020

CAUSA COVID-19 SARDUZZA FEST DIVENTA UNA TRASMISSIONE DA FRUIRE SIA SU FACEBOOK CHE SULL’EMITTENTE TELE SUD . . . .  MA  . . . .

A tutte le Sarduzze. . .

Come già sapete, avevamo accarezzato l’idea di proporre, per l’anno 2020, una nuova edizione dell’Evento di promozione della “Sarduzza di Selinunte” basata sulla formula del Villaggio Gastronomico. Dopo una prima valutazione di fattibilità tecnica, diretta principalmente a studiare l’impatto della normativa COVID-19 sulla programmazione dell’evento e quindi la tipologia e la natura delle azioni da mettere in campo per garantire la fruibilità dell’evento in condizioni di sicurezza sia al pubblico che agli operatori, ci siamo visti costretti a  rinviare questa idea, speriamo all’anno prossimo.

Intanto, nelle more che trovassero soluzione tutti i problemi di sicurezza legati alla pandemia da COVID-19, in risposta al bando pubblicato nel mese di Luglio 2020 dal Dipartimento della Pesca Mediterranea (lo stesso che aveva dato copertura finanziaria alla I Edizione), la Responsabile di Progetto Lina Stabile (forte del supporto consulenziale della società Therreo Srl), si è determinata a presentare una proposta progettuale che prevedesse la fruizione online delle attività collettive di “Sarduzza Fest”, quelle attività per le quali era prevista la presenza ed il coinvolgimento del pubblico, in modo da evitare di creare assembramenti e la creazione di presupposti favorevoli alla eventuale diffusione del visus COVID-19.

Ebbene, la proposta da noi presentata è stata accolta e finanziata (oggi siamo ancora nelle more di dover sottoscrivere l’accordo tra la Capofila ed il Dipartimento della Pesca Mediterranea) per cui, per l’Anno 2020, Sarduzza Fest resterà fruibile online, sia attraverso dirette facebook dalla pagina di progetto che, ovviamente, anche attraverso apposite trasmissioni da mandare in onda sulla rete televisiva del nostro partner di progetto, Tele Sud.

Nella sostanza (in applicazione della regola: “Squadra che vince NON si cambia”), in questa nuova proposta, abbiamo sostanzialmente confermato la composizione del partenariato di progetto della I Edizione che, oltre alla Capofila, Casa Giuffrè Srl, vede la partecipazione sia della componente pubblica (“Comune di Castelvetrano”e “Istituto alberghiero “V. Titone di Castelvetrano”), che dei soggetti privati: Cooperativa Marinella Pesca, Tele Sud 3 Srle Therreo Srl, che comprende anche il gruppo dei Ristoranti Convenzionati: “RistoranteAthena”, “Ristorante La Collinetta” e “Ristorante Magie”. In realtà, per la II Edizione, abbiamo previsto il potenziamento delle attività di comunicazione. Infatti, al partner “LD Comunication SrlS” (già presente nella I Edizione), abbiamo affiancato anche la “DittaPUBLINEWS di Alessandro Indelicato” e il giornale “Castelvetranoselinunte.it”.
Infine, a supporto delle attività da effettuare con gli Open Restaurant, abbiamo coinvolto nel partenariato la “Condotta Slow Food di Castelvetrano ed Agro Selinuntino”.

Il format della manifestazione resta comunque basato sui 3 pilastri che ne hanno decretato il successo della prima edizione:

1) Il Concorso “Una Sardina in Mostra (attuato in co-progettazione con il Comitato Genitori di Castelvetrano), rimane dedicato ai bambini iscritti alla 5 classe delle scuole primarie (anche presso le istituzioni scolastiche di altri Comuni limitrofi) ma, volendo perseguire l’obiettivo di evitare assembramenti (in attuazione della normativa di sicurezza per la COVID 19), la partecipazione al concorso dei bambini è stata programmata sotto forma di lavori individuali, da realizzare a casa. Volendo mantenere la preziosa collaborazione con gli Istituti Comprensivi presenti che hanno partecipato alla precedente edizione, si è già richiesto alle Dirigenti la disponibilità a voler comunque promuovere, presso i propri alunni, la loro partecipazione individuale alla seconda edizione del concorso. La partecipazione, sarà limitata ad un massimo di nr. 40 bambini che potranno prenotarsi con l’ausilio della procedura informatica accessibile sul sito di progetto, www.sarduzzafest.it

2) La riedizione aggiornata dell’iniziativa Open Restaurant (in seguito vi forniremo maggiori dettagli), progettata in sintonia con l’iniziativa regionale “Retiamo in Sicilia” promossa dal Prof. Paolo Austero, Presidente dell’Associazione Provinciale Cuochi e Pasticcieri Trapanesi (che ringraziamo per la preziosa collaborazione in termini di contenuti progettuali relativi all’organizzazione degli Open Restaurant), ed in collaborazione con i Ristoranti partner di progetto “Athena”, “La Collinetta” e “Magie”, dove sarà possibile (a condizioni accessibili a tutte le famiglie) prenotare (sul sito) e fruire un menu degustazione a base di Sarduzze di Selinunte. Nell’ambito delle attività di Open Restaurant, la promozione dell’agroalimentare di Qualità del territorio sarà realizzata con il supporto specialistico della “Condotta Slow Food di Castelvetrano ed Agro Selinuntino”.

3) I Cookink show (programmati per il pomeriggio di Sabato 31 ottobre 2020), saranno tenuti dagli chef dei Ristoranti Partner di progetto (coadiuvati dagli alunni e dai professori dell’Istituto Alberghiero) i quali, saranno chiamati a rielaborare NUOVE ricette segnalate dalle mogli dei pescatori di Marinella di Selinunte che pertanto, daranno origine alla presentazione di nuovi piatti, ed al conseguente aggiornamento del ricettario di progetto, il quale, ovviamente (per la sezione: Piatti innovativi), si arricchirà anche con le proposte di piatti a base di sarde presentate dai Docenti dell’Istituto alberghiero, mettendo a frutto, per questa via, l’importante attività di ricerca ed innovazione realizzata per il territorio da questo istituto.

Ai cooking show, prenderà parte una giuria di qualità composta da 8 elementi, la quale, per ciascun piatto, sarà chiamata ad esprimere un giudizio in merito proposta di rivisitazione della ricetta originale realizzata dagli Chef.

Unico elemento di innovazione, rispetto alla I Edizione, è la realizzazione della trasmissione che si occuperà di approfondire l’importante ruolo che il pesce azzurro (notoriamente pesce povero) può assumere nell’ambito di una dieta coerente con i dettami della Dieta mediterranea. La trasmissione, il cui titolo sarà scelto in seguito (essendo oggi ancora in fase di progettazione esecutiva), sarà fruibile in diretta facebook sulla pagina del progetto (Sarduzzafest) nella Mattina di Sabato 31 ottobre 2020, ed, in differita, su Tele Sud (a data da programmare).

A tutte le Sarduzze, . . . . . , “Sarduzza Fest sta per tornare”, seguiteci sul sito e sulla pagina fecebook “Sarduzza FEST”.

Presto riceverete nostre notizie.

L’IPSEOA Titone porta la Sarduzza di Selinunte a Nizza

La sarduzza di Selinunte, l’acciuga di Sciacca, il nero di seppia, l’olio e la “sabbia” di olive nere “nocellara del Belice” , il cioccolato di Modica, la vastedda del Belice, il cracker di capperi di Pantelleria, la farina di Perciasacchi bio, i paccheri di giustalisa integrale, il carciofo spinoso di Menfi, il cacio cavallo cinisaro, la marmellata di cipolla rossa di Tropea, la vellutata di pomodorino di Pachino, il “crumble” di nero di Castelvetrano, il “macco” di fava larga di Leonforte, la crema d’aglio rosso di Nubia, la mousse di ricotta di pecora belicina, la panella di ceci bio, la “quenelle” di burrata pugliese, gli scampi di Mazara, il finocchietto selvatico di collina, il paté pomodoro secco, il pistacchio di Bronte, la sala di Moscato di Pantelleria, i pregiati vini della cantina Settesoli di Menfi che hanno “sbancato”nella terra dei vini.

Questi gli ingredienti che 10 ragazzi talentuosi e 5 professori dell’IPSEOA Virgilio Titone di Castelvetrano hanno portato a Nizza per mettere l’Italia e le eccellenze della Sicilia in un piatto, dimostrando che si può competere e vincere nel Paese della cucina internazionale!
Perché il riscatto socio economico di un territorio si fa anche in questo modo e il Virgilio Titone da sempre é in prima linea per dare ai propri alunni e alle aziende della nostra terra nuovi scenari di crescita.

Un plauso da tutte le “sarduzze” a questi ragazzi.

Sarduzza Fest in TV

Informiamo tutte le Sarduzze che, a partire da questa sera (02/01/2020), e domani sera (03/01/2019) alle ore 20:30, ed in replica alle 23:00, il nostro Partner TELE SUD inizierà a trasmettere i cooking show registrati durante l’evento “Sarduzza Fest”!
Il 02 Gennaio andranno in onda i primi due cooking show, mentre il 03 sarà la volta degli ulteriori due cooking tenuti nella giornata del 15 Dicembre: entrambi gli eventi vedranno protagonisti gli allievi risultati più votati durante i percorsi formativi tenuti nello scorso mese di Dicembre.
Segnatelo in agenda e buona visione!
CANALE 118 del digitale terrestre e 518 in Full HD

Continuano, nel frattempo, le attività di post produzione dei corsi di cucina che, appena pronti, saranno resi disponibili sul sito di progetto.
Non mancate di farci avere il Vostro sostegno.

Convegno Conclusivo

Si è tenuto nella giornata di domenica 15 Dicembre, presso i locali della Scuola Primaria “R. Settimo” di Castelvetrano, il convegno conclusivo del SarduzzaFest.

Il momento di incontro è stato l’occasione per fare il punto della situazione sulle attività realizzate e sulla valenza del progetto di valorizzazione della sarduzza di Selinunte.

Se ne è parlato alla presenza di:
– Enzo Alfano, Sindaco di Castelvetrano
– Angelo La Pillo, funzionario regionale del Dipartimento della Pesca Mediterranea della Regione Siciliana
– Chef Peppe Giuffrè, di casa Giuffrè, soggetto capofila nella realizzazione delle attività progettuali
– Caterina Di Maio, referente del comitato genitori di Castelvetrano 
– Lina Stabile, coordinatrice del progetto
– la dirigente Rosa Maria Barone, del Lombardo Radice Pappalardo
– Daria Calderone maestra del Capuana Pardo
– Maria Guzzo vice preside del 2 Circolo didattico di Castelvetrano.

Dopo questo momento iniziale di confronto hanno conquistato la scena dell’evento i bambini, con le loro opere realizzate nell’ambito del concorso “Una sarduzza in mostra”; a ciascuna classe è stata consegnata una targa commemorativa della manifestazione, con il titolo dell’opera e gli allievi e i docenti che hanno partecipato alla realizzazione dell’opera.

L’evento si è concluso con la divulgazione dei risultati di voto, ottenuti di ciascuna opera, ed espressi da tutti i soggetti che hanno fisicamente visitato la mostra presso Area 14; è seguita l’assegnazione dei premi alle varie classi in concorso.

Cooking Istituto Alberghiero

Ultimati i cooking show che hanno visto protagonisti gli allievi, la sala polifunzionale dell’Istituto Alberghiero V. Titone di Castelvetrano ha visto protagonista i suoi allievi, con due cooking show organizzati e tenuti da due studenti dell’Istituto che, supportati dai loro docenti hanno preparato due eccezionali piatti a base di Sarduzza di Selinunte.
La prima ricetta, preparata dall’allievo Passiglia Vincenzo, assistito dal docente Michele Ciaccio è stata:
Arancina al nero di seppia con ripieno di sarduzza di Selinunte e vastedda del Belice D.O. P
La seconda ricetta, preparata dall’allievo Salvatore Pisano, assistito dal docente Giuseppe Caruso è stata:
Panino di grani antichi con hamburger di “Sarduzza di Selinunte” e maionese senza uova
Entrambi i piatti, alla fine del cooking, sono stati offerti in degustazione ad una giuria di assaggio che ne ha apprezzato il gusto e la ricercatezza dell’idea alla base della ricetta.

I piatti preparati nel corso dei due cooking sono stati accompagnati da alcune bevande, frutto di un ricercato abbinamento spiegato in sala dalle allieve dell’Istituto alberghiero; l’arancina è stata servita accompagnata da un rosso autoctono di una cantina locale, l’hamburger invece da un cocktail a base di melone anch’esso ideato e realizzato dagli allievi dalla scuola.

Arancina al nero di seppia e sarduzze

Panino con Hamburger di Sarduzza

Cooking: Sarde allinguate al miele

Dopo la pausa intermedia prevista nel calendario dei cooking, e dopo un fuori programma a cura dello Chef Peppe Giuffrè che ha preparato uno cassata siciliana per gli ospiti intervenuti, i cooking sono ripresi con il
quarto cooking show in programma all’Isitituto alberghiero V. Titone di Castelvetrano: protagonista la quarta ricetta del percorso volto a valorizzare la Sarduzza di Selinunte e a diffondere la conoscenza sulle tipicità gastronomiche del territorio: Sarde allinguate caramellate al miele.

Protagonista del cooking è stato il Sig. Giuseppe Di Maria, vincitore della quarta batterie di corsi tenutosi nella giornata di Venerdì 13 Dicembre, sotto l’attento sguardo della giuria tecnica.
Ha affiancato il protagonista nella realizzazione della ricetta il tutor, Sig. Michele Ciaccio, dell’Istituto Alberghiero V. Titone di Castelvetrano.

Il cocoking è stato condotto dal cuciniere Peppe Giuffrè.
In giuria degustazione, tra gli altri, Angelo La Pillo del Dipartimento della Pesca Mediterranea, che si è soffermato sulla valenza del progetto e sulla mission del Dipartimento in merito alla valorizzazione e tutela del pescato locale.

Cooking: Pasta con sarde alla Palermitana

Terzo cooking show in programma all’Isitituto alberghiero V. Titone di Castelvetrano: protagonista la terza ricetta del percorso volto a valorizzare la Sarduzza di Selinunte e a diffondere la conoscenza sulle tipicità gastronomiche del territorio: Pasta con le sarde alla Palermitana.

Protagonista del cooking è stata la Sig.ra Pasqua Aspanò, vincitrice della terza batterie di corsi tenutosi nella giornata di Venerdì 13 Dicembre, sotto l’attento sguardo della giuria tecnica.
Ha affiancato la protagonista nella realizzazione della ricetta il tutor, Sig. Segreto Antonino, dell’Istituto Alberghiero V. Titone di Castelvetrano.
Il cocoking è stato condotto dal cuciniere Peppe Giuffrè, da Stefania Renda e da Alessandro Quarrato.

In giuria degustazione, tra gli altri, Leonardo Catagnano del Dipartimento della Pesca Mediterranea, che si è soffermato sulla valenza del progetto e sulla mission del Dipartimento in merito alla valorizzazione e tutela del pescato locale.

Cooking: Sarde a Beccafico

Secondo cooking show in programma all’Isitituto alberghiero V. Titone di Castelvetrano: protagonista la seconda ricetta del percorso volto a valorizzare la Sarduzza di Selinunte e a diffondere la conoscenza sulle tipicità gastronomiche del territorio: Sarde a Beccafico.

Protagonista del cooking è stata la Sig.ra Russo Serafina, vincitrice della seconda batterie di corsi tenutosi nella giornata di Venerdì 13 Dicembre, sotto l’attento sguardo della giuria tecnica.
Ha affiancato la protagonista nella realizzazione della ricetta il tutor, Sig. Manuel Schifano, del ristorante Athena.
Il cocoking è stato condotto dal cuciniere Peppe Giuffrè, da Stefania Renda e da Alessandro Quarrato

In giuria degustazione, tra gli altri, Leonardo Catagnano del Dipartimento della Pesca Mediterranea, che si è soffermato sulla valenza del progetto e sulla mission del Dipartimento in merito alla valorizzazione e tutela del pescato locale.